mercoledì 16 giugno 2010

piccoli grandi parti

parlo e ascolto persone che mi raccontano cose intime.
scopro nessi semplici come la fame.
ognuno riflette nel comportamento ciò che ha vissuto nelle prime fasi della vita.
famiglie che si sfaldano nell'odio e famiglie che fingono l'unione funzioneranno sempre peggio di un divorzio ben riuscito.
pochi sembrano comprendere che sia meglio porre termine ad un'unione esaurita per sancire il bene della crescita.
nessuno sembra capire l'inutilità di un'unione forzata.
l'esagerazione delle reazioni umane in virtù di spiegazioni, plausibili solo alla cultura tipica, rovina gli animi.
opinare è lecito, giudicare è cortesia.

12 commenti:

  1. un po come una Beautifull italiana un chiave quotidiana.
    Ciao
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Qunado parli così, ti limonerei. BU

    RispondiElimina
  3. ...e alle volte vale la pena mettere la testa nella sabbia e esporre il culo....non sempre succede quel che uno s'aspetta.
    nel senso: alle volte vale la pena tenere duro.
    io non ho avuto l'occasione per provare.

    quoto l'anonimo: quando parli cosi mi piaci un sacco.

    love, mod

    RispondiElimina
  4. Mia figlia non è mai stata così bene come negli ultimi venti anni, in pratica dalla separazione in poi.

    RispondiElimina
  5. @UIFPW: a dire la verità, è proprio la beautiful da evitare.
    @BU: se lo fai, ci si attorciglia la lingua
    @mod: se tenere duro vuol dire non fare delle lesioni all'anima irrecuperabili ok. Limoniamoci in 3, son tanti anni che non lo faccio.
    @enzo: il tutto è nato dal racconto di una mia amica, non sapevo della sua famiglia, e abbiamo avuto un punto di accordo sulla necessità del divorzio.E' una storia tormentata.

    RispondiElimina
  6. Boh, non so se c'entra. Però ce l'ho qui sulla punta del cervello che tu sia per qualcuno il coltello.

    RispondiElimina
  7. 知識可以傳授,智慧卻不行。每個人必須成為他自己。.................................................................                           

    RispondiElimina